Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘cambiare italia’

Ieri mentre davo un occhiata su giornali esteri in particolare un giornale tedesco tradatto in Italiano (il sito è http://italiadallestero.info/ ed è molto interessante),mi ha impressionato un articolo di Taz in cui si parlava del declino dell’Italia(nella foto l’allegoria dell’Italia in un affresco di Philipp Veit),dei tagli alla scuola e alla ricerca, e il ruolo marginale del nostro paese in tutti i settori chiave per il futuro, come il settore IT, la biotecnologia, la farmaceutica.

Nei commenti dei lettori leggevo una sorta di pessimismo latente del futuro del Belpaese,un accanimento profondo verso il Governo ma sopratutto verso l’Italia.

Ok sono daccordo che l’Italia stia passando un momento di crisi sia economica che sociale,che secondo me è strettamente correlata,ma se noi italiani in primo luogo non nutriamo un minimo di fiducia per un paese nel quale siamo nati e ne costituiremo il futuro, non so dove potremo andare a finire.

Sono convinto del fatto che l’Italia rifiorirà se noi Italiani avremo la capacità prima di tutto di modificare il nostro modo di pensare, che dovrebbe essere indirizzato più all’interesse comune e nazionale che non al proprio giardino di casa e agli interessi personali più comuni;quindi non sono solo i politici che possono cambiare l’Italia ma ogni singola persona e quindi individuo.

Io sono fiducioso del nostro paese,siamo sempre riusciti a rialzarci dai disastri e dalle difficoltà;il nostro ‘petrolio’ sono le nostre menti e le risorse del nostro popolo sono immense, basterebbe sfruttarne una minima parte e trovarne un punto di saldatura.

Orson Welles faceva più o meno questa considerazione:” Sono le guerre, le lotte fratricide, le dominazioni straniere e le sofferenze che temprano e fortificano gli animi e ne sviluppano l’ingegno. Guardate l’Italia: ha sofferto per secoli le umiliazioni e i soprusi di invasori da tutte le parti, guerre e distruzioni e saccheggi nelle sue terre, pianti e lutti le sono stati inferti come lividi sull’anima. Eppure, ma forse proprio per questo, ha saputo creare il miracolo del Rinascimento, dando al mondo le opere prodigiose di Leonardo, Michelangelo, Raffaello, Benvenuto Cellini…
Che cosa ha saputo dare, nei secoli, l’inviolata e pacifica Svizzera? L’orologio a cucù. ”

Crediamo in noi stessi

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: