Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘politica energia’

Il vero problema dell’Italia è quello di essere ostaggio dei vari “popoli dei no” a priori e della vergognosa burocrazia italiana che negli ultimi venti anni hanno bloccato infrastrutture strategiche per il nostro paese,fra queste quelle energetiche che hanno creato un gap a dir poco imbarazzante rispetto agli altri paese europei portando le nostre bollette ad un costo superiore del circa 35% del rispetto alla media europea.Sapete quanta energia importiamo

dall’estero?L’85% del totale pagandola da vicini come Francia e Svizzera che hanno centrali nucleari vicino ai nostri confini.Noi come paese Italia paghiamo un bolletta energetica superiore ai 50 miliardi di euro per negligenze passate..io mi chiedo dobbiamo continuare a fidarci dei vari popoli del no?dobbiamo continuare ad essere lo zimbello d’europa?Perchè solo ora si sta programmando una vera politica energetica(e strategica) nazionale?Capisco che il popolo Italiano sia emotivo ma la scelta del NO al nucleare dopo il disastro di Chernobyl è stato un vero e proprio disatro.Eravamo i primi al mondo come Know how sull’atomo e ci siamo fatto sfuggire un occasione incredibile.Non so se tutti sanno ma noi paghiamo nelle bollette anche gli smantellimenti delle nostre ex centrali nucleari di Trino Vercellese,Caorso,Latina e Garigliano..
Per quanto riguarda gli aumenti del costo del carburante è ovvio che sia dovuto soprattutto all’aumento del costo del petrolio e per quanto riguarda le accise volevo riportare 2 dati.

Facendo 2 ricerche ho scoperto che le attuali accise finanziano:
* 1,90 lire per il finanziamento della guerra di Etiopia del 1935;
* 14 lire per il finanziamento della crisi di Suez del 1956;
* 10 lire per il finanziamento del disastro del Vajont del 1963;
* 10 lire per il finanziamento dell’alluvione di Firenze del 1966;
* 10 lire per il finanziamento del terremoto del Belice del 1968;
* 99 lire per il finanziamento del terremoto del Friuli del 1976;
* 75 lire per il finanziamento del terremoto dell’Irpinia del 1980;
* 205 lire per il finanziamento della guerra del Libano del 1983;
* 22 lire per il finanziamento della missione in Bosnia del 1996;
* 39 lire per il rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri del 2004.

La somma di tali accise evidenzia, pertanto, una tassazione di 485,90 lire (ossia 25 centesimi di euro) per ogni litro di carburante.
Piero Signani

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: